Canale 16

Il canale 16 é il nome associato alla frequenza VHF dedicata all’emergenza in mare: la 156.8MHz). Considerato il fatto che tutti i natanti ne restano all’ascolto veniva però utilizzata con una maggiore ampiezza di motivazioni: dal coordinamento dei soccorsi stessi, al segnalare una possibile rotta di collisione ad un natante lontano, fino al richiamare l’attenzione dell’operatore della Compagnia Marittima di zona (la Capitaneria di Porto) per le comunicazioni di rito relative alla partenza. La registrazione delle comunicazioni effettuate sul Canale 16 la notte dell’incidente del Moby Prince é per questo ancora oggi uno dei documenti più importanti dell’intero caso giudiziario.