Luigi De Franco

Luigi De Franco in uno scatto de Il Tirreno

Luigi De Franco in uno scatto de Il Tirreno

Luigi De Franco, il Pubblico Ministero cui fu affidata tutta la fase di istruttoria e indagine sul Moby Prince, non partecipò al processo perché trasferito alla Pretura del Lavoro. Al suo posto il ruolo di P.M. fu ricoperto da Angelo Cardi, noto per la parte dell’arringa finale in cui, nel chiedere l’assoluzione di tutti gli imputati, accusò dell’accaduto “il destino cinico e baro”.