PAOLA

Per la madre i figli sono ancore della vita
Sofocle, Fedra

Cornetta verde del telefono, sotto la scritta “Loris Rispoli”. Un primo “tuu” poi “Well Well Well” di Duffy, la canzone della pubblicità TIM. Loris ha un contratto particolare con il suo gestore di telefonia per il quale al posto del “tuu” “tuu” del telefono che squilla si aziona una canzone; e in questo periodo é “Well Well Well” di Duffy. Rido. Ad ogni telefonata, pur serio sia il motivo della conversazione, questo incipit mi fa iniziare sempre con una risata. Loris risponde.
“Dimmelo”.
“Scusa ridevo sempre per la canzone”.
“Eh lo so – mi risponde lui – che poi io non so che canzone mettono. Mettono cosa gli pare. Dimmi”.
“Loris questa cosa di Ivanna mi ha creato un po’ di problemi, al di là del girato già fatto su cui non ho la liberatoria … ma su questo secondo me non ci dovrebbero essere problemi … mi manca la figura …”. Ventanni deve avere una madre. Una madre come simbolo delle madri. “É troppo importante”.
Loris rimugina.

«   »

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21