Taglio Video D’Alesio

Il Video D’Alesio riporta dal minuto 2:40 al minuto 3:29 la conversazione avvenuta sul canale 13 tra Vito Cannavina e la Capitaneria di Porto di Livorno (probabilmente nella persona del Sotto-Ufficiale Antonio Fuggetti).

Prima dell’ascolto dell’audio del Video D’Alesio non esisteva documentazione registrata di questa conversazione, perché, come già detto in precedenza, Livorno Radio registrò quella notte solo due canali: il 16 e la 2182 Hz.

Per capire con esattezza quando è avvenuto questo dialogo è stata effettuata una comparazione sincronica tra l’audio del Video D’Alesio e l’audio registrato da Livorno Radio. Da questa comparazione è emerso che il dialogo sul 13 è sicuramente avvenuto subito dopo una chiamata di Cannavina sul Canale 16 dove il Comandante dell’Agip Napoli chiede di poter parlare con la Capitaneria di Porto ed il Sotto-ufficiale Antonio Fuggetti lo manda sul Canale 13.

L’ultima frase detta da Fuggetti prima di passare al Canale 13 è pronunciata alle 22:34:22: “13, confermato“.

Pertanto la conversazione tra Cannavina e Fuggetti avvenuta sul Canale 13 è immediatamente successiva alle 22:34:22 e seguendo il time-code del Video D’Alesio prende avvio al minuto 2:54.

Seguendo il time-code del Video D’Alesio Cannavina e Fuggetti parlano fino al minuto 3:27 quando, a domanda del Sotto-ufficiale “se può riferirmi con più precisione quel che succede lì fuori, cambio?” l’audio non riporta più la risposta di Cannavina ma la voce del marconista dell’Agip Abruzzo, Imperio Recanatini, che dice, al minuto 3:28, “sembra una bettolina quella che c’è venuta addosso”.

La frase di Recanatini non è sul Canale 13, ma sul Canale 16 ed è stata pronunciata alle 22:36:28, quindi esattamente 2 minuti e 2 secondi dopo il passaggio di Fuggetti sul Canale 13 per parlare con Cannavina.

Seguendo il time-code del Video D’Alesio la frase è invece a solo 37 secondi .

Riassumendo quindi se seguissimo la progressione temporale del Canale 16 registrato da Livorno Radio allora dovremmo dedurre che il Video D’Alesio ha un taglio di circa 89 secondi – 1 minuto e 29 secondi – perché tra l’ultima frase coincidente sul Canale 16 (Fuggetti “13, confermato” – 22:34:22) che precede il passaggio sul Canale 13 e la prima frase nuovamente coincidente sul Canale 16 (Recanatini “sembra una bettolina quella che c’è venuta addosso” – 22:36:28) ci sono 126 secondi, mentre seguendo il time code del Video D’Alesio le due frasi sono separate solo da 37 secondi.

L’interruzione non è la sola, il Video D’Alesio ne presenta infatti altre tre, ma l’elemento strano, come segnala il Perito del P.M. Francesco Giagnorio (31/01/’94) a pag. 4 della sua relazione “queste interruzioni non sembrano causate dalla messa in stop o in pausa della videocamera poiché mancano i classici disturbi elettrici caratteristici”.

Per dirla in altre parole: sono un lavoro professionale. Talmente professionale che il Perito RAI Ceccatto, anch’egli analista del Video su richiesta del P.M., segnala che la cassetta non presenta alcuna alterazione visibile  ma che “occorre precisare che in via teorica, utilizzando apparati professionali, è possibile alterare una sequenza video in modo che da successivi esami non risultino individuabili le eventuali manipolazioni” (Perizia Ceccatto, 23/01/1997,  p.11).